I viaggi di Taddy e Gloria - Home
Home Home
Contatti Contatti
Iscriviti alla Newsletter Iscriviti alla Newsletter
Segnala il sito a un amico Segnala il sito a un amico
Note Legali Note Legali
Chi Siamo
I Nostri Viaggi
Le Nostre Foto
I Nostri Video
Tour Enduro
Gps
RoadBook
Attrezzature di Viaggio
Guide e Mappe
Tour Enduro Guidati / Percorsi Enduro - Castel D'Aiano (Bologna) - Codice EN-05
   
Itinerario:
Sasso Marconi - Medelana - Vedegheto - Monte Radicchio - Tole' - Castel D'aiano - Rocca di Roffeno - Cereglio - Grizzana Morandi - Marzabotto - Sasso Marconi
Km:
Km 90/100* (85% offroad*)
Numero di moto:
Massimo 8 moto
Durata del Tour:
Tutta la giornata (circa 7 ore + pranzo)
Tipo di moto:
Enduro racing (Monocilindrici leggeri)
Tipo di terreno:
25% strada ghiaiata, 60% suolo naturale, 15% asfalto *
Tipo di pneumatici:
Tassellati
Difficolta':
Media con parecchi tratti impegnativi
Grado di Difficolta':
Da 2 a 6 su scala 1/7 - (Legenda)
Leggi le Testimonianze dei partecipanti e guarda i Video e le Immagini di questo Tour Enduro. Clicca qui
* Il Percorso Enduro puo' variare in chilometraggio e in percentuale di offroad in base alle condizioni delle piste, condizioni meteo, capacita' dei partecipanti ed imprevisti.
Programma di viaggio

La partenza e' da Sasso Marconi, 18 km da Bologna centro, alle ore 7.30. Dopo aver fatto colazione in un'ottima pasticceria di Sasso Marconi e dopo aver inghiottito le specialita' dolci della casa, accompagnandole con un ottimo cappuccino, avrete le energie neccessarie per affrontare il viaggio offroad tra crinali e boschi dell' appennino emiliano. Approfitteremo di questo piacevole convivio in pasticceria per definire gli ultimi particolari tecnici di viaggio. Finalmente saliamo in sella, con la bussola che punta a sud-ovest verso le prime colline e ben presto l'asfalto lasciera' il posto alla nuda terra , tra campi coltivati e boschi rigogliosi.

Il percorso sale ripidamente all'interno del bosco e i vostri tasselli assaggeranno un misto di terra, sassi e pietra viva. In alcuni punti la vista spaziera' verso valle dove potrete osservare Sasso Marconi e il Fiume Reno. Usciremo piu' volte dal bosco tra strade ghiaiate e belle mulattiere, a volte facili a volte piu' impegnative. Una volta sul crinale ci sposteremo su un'altra valle molto selvaggia, dove ancora strade asfaltate e cemento non sono presenti. La pista lasciera' il posto a un sentiero dove passera' giusto la vostra moto. Sul sentiero incontriamo antiche case abbandonate e un mulino, immerse tra la vegetazione in luoghi dove il tempo sembra essersi fermato al medioevo.

A questo punto il sentiero si fa piu' tecnico e sicuramente comincerete a scaldarvi anche in pieno inverno. Ma anche i neofiti non dovranno preoccuparsi, non c'e' nulla di pericoloso o particolarmente esposto. Continueremo a praticare enduro su stretti sentieri o mulattiere salendo sempre piu' di quota, incontrando piccoli villaggi rurali abitati da agricoltori. Serpeggeremo tra boschi e cavedagne, tra crinali e verdi vallate fino a risalire ripidamente fino quasi alla cima di Monte Radicchio, un luogo magico, con panorami dove sara' impossibile non fermarsi e non spegnere la moto. In questo luogo magico per i tasselli, proseguiamo verso ovest, con una lunga cavalcata panoramica, su uno splendido sentiero sul crinale.

Abbandoniamo Monte Radicchio con i suoi panorami meravigliosi e puntiamo a sud-ovest verso le montagne piu' alte, dove i boschi si fanno piu' fitti, ma dove sempre trovermo luoghi magici, torrenti, cascate e i tipici profumi del sottobosco. Spesso il bosco lasciera' il posto a belle radure erbose e vi sembrera' di essere in una favola, dove il principe sei tu, ma non sarai a cavallo, ma in piedi sulla tua enduro Racing. Sara' assai improbabile che in questi luoghi remoti incontriate una principessa, ma sarete felici ugualmente... Dopo queste fantasie, alcuni tratti impegnativi vi faranno tornare alla realta', in particolare un piccolo tratto di mulattiera sottobosco che sara' da prendere con il giusto gas per evitare di spingere la moto.

Mentre saremo immersi nella realta' dei boschi del nostro appennino, in prossimita di Tole' sentirete il rombo delle moto da strada che passano sulla statale, ma noi continueremo sulle mulattiere, ad andare in moto sull'asfalto sono capaci tutti... Ancora 45 minuti di enduro tra boschi e radure e arriviamo a Villa D'aiano dove finalmente possiamo pranzare e riposarci in una delle trattorie genuine della zona dove ancora la sfoglia la fanno a mano nel retrobottega. Dopo un caffe' d'obbligo per avere la forza di tornare in sella, cominciamo il rientro passando per i boschi di Castel D'Aiano, Rocca di Roffeno e per le veloci e saltellanti piste di Cereglio che vi faranno pentire se vi siete abbuffati a pranzo...

Scendiamo ripidamente a valle su mulattiere a gradoni che metteranno a dura prova gli amortizzatori delle vostre Enduro Racing e le vostre braccia e ci dirigiamo verso il fondovalle del Fiume Reno. Attraversato il fiume puntiamo in salita, senza raggiungerlo, il paese di Grizzana Morandi, dal quale si godono splendidi panorami su Monte Salvaro. Poi finalmente un po' di guida rilassante inizialmente su asfalto poi sulle belle e panoramiche strade ghiaiate aperte al traffico che ci porteranno fino ai piedi di Monte Sole, dove sono ben visibili ancora rovine di molte abitazioni e chiese.

Questo luogo e' tristemente famoso per l'eccidio di Monte Sole (più noto come strage di Marzabotto, dal maggiore dei comuni colpiti). Fu un insieme di stragi compiute dalle truppe naziste in Italia tra il 29 settembre e il 5 ottobre 1944, nel territorio di Marzabotto e nelle colline di Monte Sole, nel quadro di un'operazione di rastrellamento di vaste proporzioni diretta contro la formazione partigiana Stella Rossa. La strage di Marzabotto è uno dei più gravi crimini di guerra contro la popolazione civile perpetrati dalle forze armate tedesche in Europa occidentale durante la Seconda guerra mondiale.

Lasciando alle spalle questi tristi ricordi, usciamo dal Parco Storico di Monte Sole puntando a valle su un breve tratto asfaltato, attraversiamo nuovamente il Fiume Reno, per poi imboccare l'ultima ghiaiata e con la bussola che punta decisa a nord l'avventura sta veramente per concludersi. Sarete molto soddisfatti per aver visto luoghi insoliti e bellissimi e tornerete a Sasso Marconi con la polvere che e' ormai entrata dappertutto, non solo nel filtro dell'aria ma anche negli occhi, nel naso, fin dentro alle mutande. Se non sara' la polvere state pur certi che il fango prendera' il suo posto. Questo e' enduro signori, micca ricamo e cucito...

   
 
Versione stampabile
 
Tour Enduro / Percorsi Enduro nel nostro sito
Tour e Viaggi Enduro Appennino/Mappe e Percorsi Fuoristrada/Moto Fuoristrada nel nostro sito
Shopping online Appennino/Enduro/Percorsi Fuoristrada
   
Indietro Indietro
I viaggi di Taddy e Gloria - Home
Torna Su